Chi siamo

L'Associazione: Nuova società orticola del Piemonte.

L’associazione Nuova Società Orticola del Piemonte nasce da un gruppo di persone accomunate dal profondo interesse - professionale o amatoriale - per la botanica e per l’arte dei giardini.

Logo Orticola Header

Ci siamo uniti in associazione nella nostra terra, il Piemonte austere e fattivo, perché crediamo nelle passioni di popolo. Nelle sane passioni di popolo che si nutrono di fiori, piante, orti e giardini per smentire un limite tutto italiano.
Siamo nati nel ricordo deI fratelli Marcellino e Giuseppe Roda, che a metà Ottocento hanno dato in Piemonte un fondamentale contributo alla diffusione del giardinaggio e dell’orticoltura, prima al servizio del re e poi del popolo.
Siamo nati anche per riconoscenza di chi, come Ippolito Pizzetti, ci ha fornito gli strumenti per crescere con la passione botanica e paesaggistica e, crescendo, ci ha invogliati a riconoscerci come popolo. Un piccolo popolo. Che noi ora vogliamo collaborare a far diventare grande.
Ci siamo uniti in associazione anche per affiancare altre associazioni che, sul territorio regionale, lavorano con I nostri stessi ideali e per le nostre stesse finalità di crescita culturale. Perché chi persegue passioni sane resta nella legalità, pratica etica e bellezza, costruisce I sogni con le proprie mani, ha a cuore le tematiche ambientali e guarda al futuro con spirito di condivisione e solidarietà.
Chiunque possa dare all’associazione un contributo in queste direzioni è benvenuto.

La nostra politica ambientale

Conoscere le piante

Offrire opportunità di conoscenza delle piante, del loro ruolo in natura e nel paesaggio, nella salvaguardia dell’ambiente e in coltivazione per scopi alimentari, curativi e di fruizione estetica.

Diffusione del giardinaggio e dell’orticoltura

Favorire la diffusione del giardinaggio e dell’orticoltura come pratiche salutari che preservano l’ambiente, con marcate valenze ludiche, didattiche, terapeutiche, persino sportive ed economiche.

Sensibilizzazione

Sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche strettamente ambientali, anche in appoggio a campagne istituzionali.

Coscienza ecologica

Contribuire fattivamente alla crescita della coscienza ecologica e dei comportamenti virtuosi dei singoli, fornendo modelli di riferimento credibili e parole chiave vincenti.

La nostra sede

Nuova Società Orticola del Piemonte ha sede in via Serra Alta 6 a San Sebastiano Po presso Chivasso, in provincia di Torino.

In seguito ad un accordo con Acmos e Libera, le due associazioni collegate al Gruppo Abele che a San Sebastiano Po portano avanti dal 12 luglio 2009 il progetto di Cascina Caccia. L’immobile, di circa 1.000 mq, è stato confiscato definitivamente alla mafia nel 1999 ed è divenuto nel 2003 proprietà del Comune di San Sebastiano Po, che lo ha destinato a finalità sociali e lo ha assegnato per questo scopo al Gruppo Abele. La cascina appartenne al mandante dell’assassinio del procuratore torinese Bruno Caccia, avvenuto nel 1983, ed è come segnale forte di riscatto che proprio a questo magistrato la struttura è dedicata.

Nuova Società Orticola del Piemonte con la scelta di una sede tanto densa di senso intende aderire al movimento che mira ad educare alla legalità e alla cittadinanza, ai consumi responsabili, alla sostenibilità ambientale, alla tutela dei saperi e della memoria.
Intende altresì rendersi parte attiva, per quanto di propria specifica competenza, nelle attività di sviluppo e gestione della comunità di Cascina Caccia, portando in dote un progetto di vivaio-giardino nell’ettaro di terreno che circonda l’edificio di Cascina Caccia. Con il giardino si potrà educare alla Bellezza e alla Serenità come prospettive catartiche da cui guardare il mondo. Con il vivaio per la produzione di piante ornamentali si potrà proseguire l’opera meritoria che in territorio italiano sta portando avanti Libera Terra.

La coltivazione della terra perseguita da Libera Terra come possibilità di produzione di valore economico e di autosufficienza alimentare, di riscatto sociale dal sistema malavitoso, di recupero di saperi e competenze, di crescita della cultura orticola trova la piena condivisione ideale della Nuova Società Orticola del Piemonte, che si è attiovata perchè una parte di ogni introito dell’associazione sia destinato al progetto di vivaio-giardino di Cascina Caccia.

Salva